Crea sito

Il Nuovo Ordine Mondiale

Un Unico Governo Mondiale è un Sistema monetario, sotto il controllo permanente di un’oligarca ereditaria non eletta, che si auto-proclama all’interno del proprio ristretto gruppo, sotto forma di un sistema feudale come ai tempi del Medio Evo. In quest’Unica entità Mondiale, la popolazione verrà decimata tramite limitazioni sul numero di bambini per famiglia, malattie, guerre, carestie.

David Rockefeller, Sr. (New York, 1915-2017), sesto figlio di John Davison Rockefeller jr, è stato un banchiere statunitense nonché uno dei fondatori del gruppo Bilderberg e della Commissione Trilaterale.
È stato presidente e amministratore delegato della Chase Manhattan Bank, nel 2000 l’azienda si è fusa con la J.P. Morgan & Co. dando vita alla JPMorgan Chase, una delle più grandi banche del mondo che Rockefeller ha diretto personalmente; è stato il più grande azionista singolo della compagnia.

George Soros (Budapest, 12 agosto 1930) è un imprenditore, economista e attivista ungherese naturalizzato statunitense. Il suo patrimonio personale è stimato in circa 24,9 miliardi di dollari nel maggio 2016 ed è una delle trenta persone più ricche del mondo. Finanziere di successo dagli anni ’50 George Soros è diventato famoso con un’operazione di speculazione finanziaria che ha costretto la Banca d’Inghilterra a svalutare la sterlina facendogli guadagnare una cifra stimata in 1,1 miliardi di dollari.
Quando era un adolescente, aiutò i nazisti a confiscare le proprietà degli ebrei mandati nei campi di sterminio, e che non si sentiva per niente in colpa nel farlo. Nella prefazione ad un libro pubblicato da suo padre, Soros aggiunge: “E’ una cosa sacrilega da dirsi, ma questi dieci mesi (dell’occupazione nazista) furono il periodo più felice della mia vita… vivevamo una vita avventurosa e ci divertivamo insieme”.


Alcuni credono che il Nuovo Ordine Mondiale sia una piano recente… In realtà venne ipotizzato già nel lontano 1773

Il banchiere Mayer Amschel Rothschild (1744-1812) riunisce dodici dei suoi amici più influenti e li convince del fatto che se uniranno le loro risorse, potranno dominare il mondo. Questa riunione ha luogo a Francoforte, in Germania. Rothschild informa anche i suoi amici di aver trovato il candidato perfetto, un individuo dotato di un incredibile intelletto e di grande ingegnosità, per guidare l’organizzazione che ha progettato: quest’uomo è Johann Adam Weishaupt (1748-1830) il quale nel 1776, fonda una Società Segreta chiamata Ordine degli Illuminati.  Gli Illuminati cercano di stabilire un Nuovo Ordine Mondiale. I loro obiettivi sono i seguenti:

Johann Adam Weishaupt (1748-1830)
  • abolizione di tutti i governi legittimi;
  • abolizione della proprietà privata;
  • abolizione dell’eredità;
  • abolizione del patriottismo;
  • abolizione della famiglia;
  • abolizione della religione;
  • creazione di un Governo Mondiale.
Johann Adam Weishaupt


Non vi saranno classi di ceto medio, soltanto dominatori e servi. Tutte le leggi saranno uniformate sotto un sistema giudiziario composto da tribunali internazionali che eserciteranno lo stesso codice di leggi unificato, sostenuto da un unico corpo di polizia globale, e da un esercito mondiale unificato per far rispettare le leggi in tutte le ex-nazioni, nelle quali nessuna frontiera nazionale esisterà più.

Il sistema sarà sulla base di uno stato di benessere; coloro che saranno obbedienti e servili all’Unico Governo Mondiale saranno ricompensati con i mezzi necessari a vivere; coloro che si ribelleranno saranno dichiarati fuorilegge diventando un bersaglio facile per chiunque desideri ucciderli. Armi da fuoco o di qualsiasi tipo privatamente possedute saranno proibite.

[tratto da Conspirators Hierarchy: The Story of the Committee of 300 di John Coleman – 1992]

Come ottenere il Governo Mondiale? Ecco 25 punti.

 

1. Usare la violenza e il terrorismo, piuttosto che le discussioni accademiche.

2. Predicare il “Liberalismo” per usurpare il potere politico.

3. Avviare la lotta di classe.

4. I politici devono essere astuti e ingannevoli – qualsiasi codice morale lascia un politico vulnerabile.

5. Smantellare “le esistenti forze dell’ordine e i regolamenti. Ricostruzione di tutte le istituzioni esistenti.”

6. Rimanere invisibili fino al momento in cui si è acquisita una forza tale che nessun’altra forza o astuzia può più minarla.

7. Usare la Psicologia di massa per controllare le folle. “Senza il dispotismo assoluto non si può governare in modo efficiente.”

8. Sostenere l’uso di liquori, droga, corruzione morale e ogni forma di vizio, utilizzati sistematicamente da “agenti” per corrompere la gioventù.

9. Impadronirsi delle proprietà con ogni mezzo per assicurarsi sottomissione e sovranità.

10. Fomentare le guerre e controllare le conferenze di pace in modo che nessuno dei combattenti guadagni territorio, mettendo loro in uno stato di debito ulteriore e quindi in nostro potere.

11. Scegliere i candidati alle cariche pubbliche tra chi sarà “servile e obbediente ai nostri comandi, in modo da poter essere facilmente utilizzabile come pedina nel nostro gioco”.

12. Utilizzare la stampa per la propaganda al fine di controllare tutti i punti di uscita di informazioni al pubblico, pur rimanendo nell’ombra, liberi da colpa.

13. Far si che le masse credano di essere state preda di criminali. Quindi ripristinare l’ordine e apparire come salvatori.

14. Creare panico finanziario. La fame viene usata per controllare e soggiogare le masse.

15. Infiltrare la massoneria per sfruttare le logge del Grande Oriente come mantello alla vera natura del loro lavoro nella filantropia. Diffondere la loro ideologia ateo-materialista tra i “goyim” (gentili).

16. Quando batte l’ora dell’incoronamento per il nostro signore sovrano del Mondo intero, la loro influenza bandirà tutto ciò che potrebbe ostacolare la sua strada.

17. Uso sistematico di inganno, frasi altisonanti e slogan popolari. “Il contrario di quanto è stato promesso si può fare sempre dopo…Questo è senza conseguenze”.

18. Un Regno del Terrore è il modo più economico per portare rapidamente sottomissione.

19. Mascherarsi da politici, consulenti finanziari ed economici per svolgere il nostro mandato con la diplomazia e senza timore di esporre “il potere segreto dietro gli affari nazionali e internazionali.”

20. L’obiettivo è il supremo governo mondiale. Sarà necessario stabilire grandi monopoli, quindi, anche la più grande fortuna dei Goyim dipenderà da noi a tal punto che essi andranno a fondo insieme al credito dei dei loro governi il giorno dopo la grande bancarotta politica.

21. Usa la guerra economica. Deruba i “Goyim” delle loro proprietà terriere e delle industrie con una combinazione di alte tasse e concorrenza sleale.

22. Fai si che il “Goyim” distrugga ognuno degli altri; così nel mondo sarà lasciato solo il proletariato, con pochi milionari devoti alla nostra causa e polizia e soldati sufficienti per proteggere i loro interessi.

23. Chiamatelo il Nuovo Ordine. Nominate un Dittatore.

24. Istupidire, confondere e corrompere i membri più giovani della società, insegnando loro teorie e principi che sappiamo essere falsi.

25. Piegare le leggi nazionali e internazionali all’interno di una contraddizione che innanzi tutto maschera la legge e dopo la nasconde del tutto. Sostituire l’arbitrato alla legge.

[Dottrina del Terrore” di Amschel Mayer Rothschild – 1773]

 

NOTA: I ROTHSCHILD, SONO UNA DELLE POCHE FAMIGLIE A CONTROLLARE SIN DAGLI ALBORI LE BANCHE, QUINDI LE ECONOMIE E QUINDI I GOVERNI MONDIALI

E’ sconvolgente leggere la “Dottrina del Terrore” di Amschel Mayer Rothschild, nonostante sia un piano risalente al 1773, i 25 punti redatti possono essere riscontrabili nella realtà attuale. Nel 1773 Mayer Rothschild convocò dodici uomini ricchi di Francoforte e chiese loro di mettere in comune le loro risorse; poi presentò un piano in 25 punti che avrebbe consentito loro di ottenere il controllo delle ricchezza, delle risorse naturali e della manodopera di tutto il mondo.


Documentario completo sul Nuovo Ordine Mondiale

Molte interviste che spiegano cosa ha portato al progetto a lungo termine, per il controllo globale della popolazione

By continuing to use the site, you agree to the use of cookies. more information

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close